Banner
Banner
Banner
Home CITTÀ DEL SALENTO Otranto e dintorni Chiesa bizantina di San Pietro
Scopri il salento

Chiesa bizantina di San Pietro

Città del Salento - Otranto - Basilica di San Pietro
Otranto

La cattedrale bizantina fu eretta tra l fine del IX e l’inizio del X secolo nel punto più alto dell’insediamento; rappresenta una delle strutture più importanti dell’arte bizantina in Italia Meridionale. La tradizione vuole che la chiesa sia stata fondata proprio da San Pietro che di ritorno dall’Oriente sbarcò in Salento e battezzò gli abitanti di Otranto fondando la prima chiesa. L’episodio è ricordato dalla statua barocca di San Pietro consevata all’interno, opera di Cesare Penna.

Presenta pianta a croce greca inscritta in un quadrato con tre absidi estradossate, quella centrale più ampia rispetto alle laterali e provvista di tre fonti di luce. L’incrocio dei bracci è coperto da una bassa cupola emisferica, illuminata da quattro piccole finestre rettangolari, e impostata su quattro pennacchi poggianti su pilastri cilindrici. I bracci della croce hanno alte volte a botte, mentre i quattro vani angolari sono coperti da basse botti con orientamento Est-Ovest.


Approfondimenti

- Tour Salento Panorama
- Cripte e chiese medievali

Nei dintorni

- Hotel degli Haethey (Otranto)
- B&B Gelsimori (Otranto)

Dei numerosi strati di affreschi che decoravano tutte le pareti interne, sono ancora conservate alcune interessanti rappresentazioni di epoche diverse. Le più antiche, collocate nella volta a botte a sinistra, raffigurano La lavanda dei piedi e l’Ultima cena, una scena frammentaria del Tradimento di Cristo nella volta a botte del vano angolare Nord-occidentale. Un’altra scena frammentaria dello stesso ciclo, la Natività e Arrivo dei Magi, si legge sul muro Nord del braccio occidentale. Città del Salento - Otranto - Basilica di San PietroIl secondo strato è quello più esteso tra tutti, si trova sulle pareti e volta del braccio orientale, parete bassa dell’abside e intorno alla stessa. Le scene che si riconoscono sono l’Annunciazione, un Padre della Chiesa, medaglioni con angeli, la Natività, l’Anastasis, la Pentecoste, mentre sulla volta del braccio Nord troviamo scene della Genesi, e nella parete del braccio Sud le scene della Presentazione al Tempio e Battesimo. Il terzo strato di pittura, sebbene limitato, è importante perché rilascia l’unico ritratto di donatore e iscrizione dedicatoria. Il quarto e il quinto strato sono molto deteriorati: nella conca absidale compare una data (1540) che si trova nella bordura della Madonna in trono con Bambino. Il quinto strato affrescato è piuttosto esteso: lo troviamo nell’abside e sulla parete della navatella angolare di Nord-Est con una Madonna con Bambino tra i santi Nicola e Francesco da Paola e sugli pseudo-capitelli con busti di santi.


 
CERCA NEL SITO

Agenda Eventi

Ultimo mese Maggio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 18 1 2 3 4 5
week 19 6 7 8 9 10 11 12
week 20 13 14 15 16 17 18 19
week 21 20 21 22 23 24 25 26
week 22 27 28 29 30 31

Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su AGREE per chiudere questa informativa. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information